Un allegro WE, col tacer del mal di mare

Due giorni all’insegna di una buona veleggiata con due amici che ci raggiungono per provare cosa vuol dire fare un week end ‘diverso’: mai messo piede a bordo di una barca tranne i traghetti.

Gli amici di Monica si presentano all’imbarco venerdì sera: per primo arriva Andrea, soffia a 30 nodi in porto, ma il Jonathan è saldamente ormeggiato in banchina. Andrea sale, solita spiega su cosa fare e non fare in barca (toilette inclusa) e poi ci si siede in quadrato per fare due chiacchere.
Monica, col tatto di un rinoceronte in una cristalleria, si lancia in una spiega su burrasche e sul fatto che l’indomani se anche cala, si dovrebbe uscire con vele ridotte ecc ecc.. io cerco di mediare, ma Andrea comincia a sbiancare e dire… ‘già sento che si muove’…

Già si muove..

Arriva Mirko.. anzi, ‘comincia’ ad arrivare da quanto è grosso e finisce di arrivare dopo un pò: un energumeno pallavolista che – per fortuna – riesce a stare ritto in dinette grazie alle generose dimensioni del Jonathan.. lo vedo bene nella cabina, ma già ci sono state persone ‘importanti’.. penso: almeno chi mette a riva la randa questa volta c’è!

Mirko alla drizza di randa

Ospite d’onore mia figlia Silvia, che già sogghignava di nascosto.

Come previsto l’indomani il vento cala e si salpa verso est con l’intenzione di fermarsi appena scapolato Villasimius in zona Punta Molentis. Andrea è ancora atterito e la mente gli dice che ‘sta male’, per cui, tutti si accaniscono sul porello chiedendogli in continuazione come sta.

Punta Molentis è strapiena, si ripiega su Porto Giunco, ma si rolla in modo inaccettabile sempre per lo sventurato per cui si risalpa e ci si ridossa a Golfo Carbonara dove gli intrepidi si avventurano con la canoa a riva e si ‘spengono’ sulla spiaggia per un ora abbondante.

Notte tranquilla e rientro a vela fino a Cagliari da dove noi ripartiremo due giorni dopo verso ovest, ma questa è un’altra storia..

2 thoughts on “Un allegro WE, col tacer del mal di mare


  1. Warning: Use of undefined constant paged_comments_show_all - assumed 'paged_comments_show_all' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/giringiro/wp-content/plugins/comment-toolbar/cf_comment_toolbar.php on line 446

    La foto con lo sguardo preoccupato di Andrea è invero SPLENDIDA.


  2. Warning: Use of undefined constant paged_comments_show_all - assumed 'paged_comments_show_all' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /membri/giringiro/wp-content/plugins/comment-toolbar/cf_comment_toolbar.php on line 446

    Ha cominciato a rilassarsi il giorno dopo, avevamo l’opzione di sbarcarlo in spiaggia con la canoa, una pila e il sacco a pelo..

Rispondi